Jump to content
  • Aviso

    Comunicado de Administradores y Moderadores

    Link

Conéctate para seguir esto  
Pimpo

LOTUS 72 POLICAR

Recommended Posts

Bonito coche y seguro que ira bien en pista, muy interesante la transmision, falta saber si se podria enchipar.

 

informacion de Italia slot


policar.jpgRagazzi siamo al dunque. Dopo 1000 peripezie, anni di lavoro e km e km di prove in pista, "Babbo Natale" ci porterà il primo di una lunga serie di modelli "Classic F1" da godere sulle nostre piste elettriche.

CAR02a_Lotus72.jpg

continua....

Il primo modello sarà la mitica Lotus 72 che il grande Jochen Rind portò alla vittoria con livrea Gold Leaf sul circuito di Hochenheim nel 1970.

CAR02a_Lotus72_07.jpg

Bella da morire, curata in ogni minimo particolare, è un modello slot da fare invidia ai migliori statici.

CAR02a_Lotus72_02.jpg

CAR02a_Lotus72_03.jpg

CAR02a_Lotus72_06.jpg

CAR02a_Lotus72_04.jpg

CAR02a_Lotus72_05.jpg

CAR02a_Lotus72_09.jpg

 

Compartir este mensaje


Enlace al mensaje
Compartir en otros sitios web

Rispetto a modelli similari della concorrenza che senza magnete sulle piste sono inutilizzabili, oltre al grande lavoro estetico, su queste F1 si è curato l'aspetto dinamico del modello.
Con le gomme appropriate e togliendo il magnete, nulla hanno da invidiare alle slot car di elevate prestazioni a cui siamo abituati in questi ultimi tempi.

CAR02a_Lotus72_08.jpg

CAR02a_Lotus72_10.jpg

A livello estetico da notare il casco molto reale con la testa del pilota visibile dietro la visiera trasparente

CAR02a_Lotus72_14.jpg

CAR02a_Lotus72_13.jpg

Non parliamo poi della riproduzione del motore Ford con tromboncini, tubi e collettori di scarico. Una vera opera d'arte.

CAR02a_Lotus72_11.jpg

CAR02a_Lotus72_12.jpg

Il progetto della serie F1 Classic di Policar ha richiesto parecchio lavoro di progettazione per fare in modo che la meccanica non fosse visibile e non rovinasse esteticamente la linea dei modelli.

Se non fosse per il pick-up la lotus 72 potrebbe passare per un modello statico a tutti gli effetti.
Dall'esterno non si vede assolutamente la trasmissione.
Per ottenere questo incredibile risultato estetico è stata progettata una cascata di ingranaggi che rimane all'interno della bellissima riproduzione dell'otto cilindri Ford.

Questo gioiello di ingegneria fa si che, una volta tolta la carrozzeria, ci troveremo davanti ad una situazione diversa dal solito semplice pignone/corona.
Niente di complicato, si intende, ma per chi ne farà un uso agonistico o semplicemente provare a cambiare rapporto, sarà meglio comprenderne i meccanismi di smontaggio e rimontaggio.

Per togliere la carrozzeria dobbiamo svitare 4 viti (due frontali e due laterali) e una vite a brugola (poco visibile) posta all'altezza del cambio.

Compartir este mensaje


Enlace al mensaje
Compartir en otros sitios web

CAR02a_Lotus72_15.jpg

Le viti della carrozzeria si individuano facilmente perché hanno la testa piatta, mentre quelle del supporto motore (4) hanno la testa tonda.

Una volta svitata la brugola posteriore potrete estrarre i leveraggi del cambio che comprendono i terminali degli scarichi e la batteria

12_2.jpg

Prestare molta attenzione a togliere la carrozzeria perché le marmitte che rimangono attaccate al motore passano sotto l'assale e dovrete sfilare la scocca verso l'anteriore.
Una volta tolta la carrozzeria possiamo vedere tutta la meccanica (nella foto i fili passano sopra l'assale, in realtà il passaggio corretto è sotto.

CAR02a_Lotus72_17.jpg

CAR02a_Lotus72_16.jpg

Ecco la composizione della trasmissione

CAR02a_Lotus72_23.jpg

CAR02a_Lotus72_18.jpg

Svitando le 4 viti del supporto motore si separa la parte anteriore del telaio da quella posteriore

CAR02a_Lotus72_21.jpg

 

Editado por Pimpo

Compartir este mensaje


Enlace al mensaje
Compartir en otros sitios web

All'apparenza la carrozzeria sembra molto delicata, in realtà i pezzi a rischio urto come le alette anteriori o l'alettone sono ad incastro (si tolgono e si rimettono in un attimo).

CAR02a_Lotus72_22.jpg

Vediamo ora come assemblare la trasmissione (operazione inversa per smontarla).

ATTENZIONE!!! Per togliere l'assale e la corona non tentate di sganciarli facendo uscire le boccole dalle fessure del supporto motore, ma seguite la procedura che vi mostro.

L'assale è comprensivo di pignone: a ricambio troverete assali pre assemblati con pignoni da 16. 17 o 18 denti.

PGS8160-70-80.jpg

Per prepararlo al montaggio dovrete inserire lo "stopper" e le due bronzine.

1.jpg

Inseritelo nel supporto motore con le bronzine e lo stopper vicino al pignone

2.jpg

poi infilate le bronzine nelle rispettive sedi del supporto motore

3.jpg

Notate che il pignone dovrà premere contro la boccola di destra. Infilate la boccola di sinistra e bloccate il tutto con lo stopper.

4.jpg

Per smontarlo l'operazione è inversa, sbloccate lo stopper e fate uscire le boccole dalla sede.
Venduti a ricambio ci sono i cuscinetti da sostituire alle bronzine

Cuscinetti.jpg

Anche la corona è montata tramite bronzine (una diversa dall'altra. NON INVERTITELE)

PPA01.jpg

Infilate la bronzina di destra nella sede del supporto motore

5.jpg

La corona deve avere OBBLIGATORIAMENTE due rasamenti/rondelle da 0,2mm come vedete in figura

6.jpg

Inserite la corona nella bronzina

7.jpg

Infilate la bronzina di sinistra dall'esterno (la pretuberanza della bronzina deve corrispondere con la parte aperta della sede)

8.jpg

9.jpg

Girate la bronzina con il cacciavite a taglio per fare in modo che non esca dalla sede

10.jpg

Spingete verso l'esterno la boccola di sinistra per bloccare la corona

11.jpg

CAR02a_Lotus72_20.jpg

La corona sarà unica (z25/z16), non sono previste dentature diverse dall'originale. Il rapporto lo si cambia solo con la sostituzione dell'assale.

PGI2516-PI.jpg

Ovviamente le stesse operazioni vanno fatte al contrario per rimuovere la trasmissione.

Tutto sommato, fatto una volta, è tutto estremamente semplice.
La parte che ho trovato più ostica è stato rimontare la carrozzeria sul telaio.
Le marmitte da infilare sotto all'assale con i tubi dell'acqua che interferiscono, non è proprio un'operazione così semplice e veloce.
Per le prossime F1 Classic è in fase di modifica lo stampo delle marmitte per accorciarle in modo che la carrozzeria si inserisca dall'alto senza troppe acrobazie.

12_3.jpg

Compartir este mensaje


Enlace al mensaje
Compartir en otros sitios web

I cerchi sono in plastica e si montano a pressione.
A ricambio ci sono i cerchi in alluminio con il classico fissaggio a brugola e le gomme "racing" F22

PWH1234-al.jpg

PPT1219F22.jpg

Ai più scettici sul funzionamento di questo modello (vuoi per il piccolo motore, vuoi per la meccanica o quant'altro), dico che vi stupirà.
Messo in pista con le gomme F22, dopo averne capito il comportamento, sono riuscito a girare con costanza e sicurezza sui tempi delle GT3. Non volevo crederci!!!

CAR02a_Lotus72_01.jpg

Tale è stata la soddisfazione che al Milano Slot si è deciso di fare la classica gara di Natale con questi nuovi modelli.
Venerdì 18 sei Lotus 72 saranno fisse in corsia per la gara a squadre dei Babbi Natale.
Per chi fosse interessato nei prossimi giorni sul forum del Milano Slot sarò più preciso sulle modalità di gara.

Con questo nuovo modello non può essere che un Buon Natale!

Giacomo
www.amazingslot.com

Compartir este mensaje


Enlace al mensaje
Compartir en otros sitios web

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Responder a este tema...

×   Has pegado contenido con formato.   Eliminar formato

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Conéctate para seguir esto  



  • El coche de este mes.....

     

    Gif-Def-OCT-19.gif.28f7484ad9dfb349654e4

     

     

     

    Sorteo el 1 de Octubre!!!

    Bases del sorteo Aquí.

  • Mensajes

    • En eso estoy jeje Para pasar el rato me vale, estoy estudiando también cuanto me saldría el total para ver si solo sábado o también domingo
    • Miki, intetnta  ver si algun compañero te puede prestar un multeo para el CSD o te puede ofrecer uno, pero para la carrera de la tarde del sábado y la de domingo si tienes disponibilidad avisame que encontramos equipo seguro.  
    • Me han dado ese finde libre...! Pero el caso es que me he puesto a leerme el reglamento y no tengo ningun GT que me valga 🤦‍♀️
    • Hello Amigo's In this post you’ll find the results of the testing we did on the Policar track @ slotracing2go (NL)As practice sessions for the DiSCA races will be shorter than usual we thought it might be helpful for all if we shared this information 1 Ninco LC’s in a closed Policar track with the Policar/Ninco adaptors.For the test we mounted the most troublesome of Ninco LC combinations, the XLC between lanes 2 - 3 with the additional single lane trackpieces for lane 1 + 4. We managed to place the XLC directly in front of a 90˚ R3-R4 corner with 4 full straights and 1x 61mm straight before the XLC/ adaptor combination.Mounting the track pieces was very easy and straight forward, the plastic clips under the track securing the Adaptor to the Ninco track work as they should, we did not even bother to screw them tight. Track rails also connect very good with a flush transition between the Policar and Ninco rails, Slots also line up perfectly.When driving over the track there was no noticeable difference. Braking and entering the corner was normal. Lane changes could be performed as normal, and..…as during the test the grip level improved, with the 4 3/4 straights length before the XLC, you could change lane at full throttle and brake as normal before the corner.Which is good news as on the Catalunya Policar track design…80% of the LC’s are placed in front of the corners with a similar straight (or shorter) before the LC.2 Grip and wear rate of the Scaleauto Procomp 3 on Policar.We tested the Procomp3 with two DiSCA GT3 spec cars @ 12,5v, fresh tires on a month old track, the track had not been used for a couple of days.So even though the track was a bit green, overall grip was more than ok. Grip on Acceleration and under Braking was good, grip during the transition from braking to corner entry was lower. We cleaned the dust deposit from the tyres with Scotch tape frequently. It took about an hour of driving to clean the track, (with just two cars)Once clean the track grip had improved to a very, very good level. Better than on Ninco definitely. The measured wear rate of the Procomp 3 was less than 0,1mm p/h, which is also better than on Ninco. The difference in lap time between the start of the 1st test run and end of the 2nd run was 1,5 sec ( 11,8 -10,3. Sec)3 Grip and wear rate of the Slot.it F22 on Policar.We tested the F22 with a DiSCA WEC GT & LMP2 with MX-16 motor and a LMP1 with a Flat-6 @ 12,5v. We drove the WEC cars after running the GT3 for 30min so the grip was already better, but here too frequent cleaning with tape helped a lot. The F22 does the same on Policar as it does on Ninco, it provides good and stable grip.The wear rate was also comparable to Ninco, maybe even less 0,2-0,3 mm p/h.4 Grip and wear rate of the Slot.it N18 on Policar.Last but not least the N18, in the run up to the e-csd 24hrs last June concerns had been voiced that the Policar track might not suit the N18 compound and that a switch to P6 might be better.Unfortunately we did not have time enough to run a back to back test between P6 and N18…but then again we did not need to, as the N18 performed very good on the track.In some cases (but this might be depending on set-up) even better than the F22.The N18 compound did pick up more dust than the F22, but as the track got cleaner and the tyres settled in, they had good grip and the low wear rate that we’re used to with N18 (0,05 -0,1mm p/h)Just two weeks till the races, looking forward to it.with kind regardsTamar
    • Lo delegación lo tomo muy en serio, si tienen hueco podría pasarse a grabar un poco y hacer alguna entrevista 💪🏻
×
×
  • Crear nuevo...